Bersani prenda la sua croce e cammini (governi)

Dal sig.re Augusto Monda, riceviamo e pubblichiamo.

 Una certa signora Ulrike Herrmann, tedesca, esprime giudizi sulla nostra politica interna. Una carta signora Merkel, anch’essa tedesca, pare che s’ispiri ad un “commissariamento dell’Italia”, gli SS (ormai famosi!) SCHULZ- STEINBRÜCK, (forse dopo una abbondante libagione di “beer”) definiscono i nostri politici (eletti dal Popolo in seno ad una democrazia di libertà individuale) “clowns”, gli inglesi ( il terzo occhio della troika) attraverso il ‘The Economist’ condividono tali insulti. Insomma, al primo accenno di “raffredore” partono le tisane benefiche, il vin-brulè del comando colonizzatore, le cure respiratorie necessarie al caso. E nel frattempo che ciò accada, d’ogni dove nascono movimenti antieuropeisti in Germania, in Francia, in Inghilterra e in tutta l’Europa del Sud (come qualche imbecille indica – con spocchia- la nostra Patria). Da una parte si vira a tribordo e dall’altra a babordo, rendendo incerta tutta la navigazione. E nel frattempo che noi assistiamo a tali idiozie d’oltre Alpe, a casa nostra si tentenna. Gli italiani sono andati alle urne ed hanno decretato una situazione elettiva buona o cattiva che sia. Alla Camera dei Deputati per sostenere una situazione di antistallo è partito il Porcellum, una leggina assurda ed anticostituzionale che muta completamente lo scenario degli eletti e che ha concesso una maggioranza “sicura” al Centro Sinistra come se  l’espressione elettorale potesse essere solo una “consultazione” per l’assegnazione di una maggioranza in grado di governare. Come si potrebbe qui evidenziare senza tema di smentite, non si parla di “rappresentanti eletti” ma di “partiti egemoni stretti tra loro e talvolta in patti scellerati. Eppure la Costituzione Italiana dice sono che alla Camera dei Deputati gli Italiani devono “designare” 630 cittadini e non “liste di cittadini!”. Ma ormai parlare di Costituzione in questo nostro tessuto politico marcio ed obsoleto è divenuta “opinione” e non regola ferrea (e per natura istitutiva “rigida”). Quindi? L’elezione c’è stata. Il primo vero “partito”-“non partito” è stato quello della astensione dal voto (circa 29% del corpo elettorale), il secondo quello del  “cartello di Centro sinistra”, terzo quello del “cartello di centro destra”, quarto il Movimento dei Cri-Cri (nato come movimento opinionale e oggi in attesa di divenire regolare Partito Egemone, retto da un eccellente uomo di spettacolo e da un Guru “muto”, posto alla punta di una ideale piramide di stampo dittatoriale). In questo panorama è d’obbligo (e ciò suona come una condanna!!!) per il Centro Sinistra governare la Nazione e soprattutto governarla attraverso il candidato Premier proposto agli italiani, cioè il signor Pier Luigi Bersani e nessun altro! Passere scopaiole, Mummie di vecchio stampo, Imbecilli europeisti, Associati a Club neofascisti economici non ci sono stati presentati alle urne e quindi per noi elettori non esistono o comunque non ci rappresentano. Ora abbiamo la possibilità di formare un governo seppure tra mille difficoltà ( ma questo è il gioco della politica: diversamente Premier potrebbe essere anche il nostro amico ,William, operatore ecologico rispettabilissimo ma senza intenzione di farlo).

Quindi Bersani prenda la sua croce e cammini! Le vie del Signore sono infinite e mostri agli italiani il vero significato dei suoi eterni calambour ad effetto che vanno dal pettinar bambole, mangiar sigaro o fare il tintore dei giaguari.

 

Circa redazione

Riprova

Firenze intitolerà una strada della città a David Sassoli

In occasione della commemorazione di David Sassoli al Parlamento europeo, il sindaco di Firenze Dario …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com