epa08753239 A view of the Alexanderplatz square, in Berlin, Germany, 17 October 2020. Federal government and the prime ministers of the federal states met on 14 October and discussed the restrictions against the coronavirus (COVID-19). The new measures lowered the threshold such as an extended mask requirement, curfew hours in restaurants and bars, and stricter participant limits for private parties in case the number of infections increases. EPA/OMER MESSINGER

Berlino inserisce 11 regioni dell’Italia fra le zone a rischio

Il governo tedesco ha inserito una gran parte dell’Italia, fra le zone a rischio Covid.
L’inserimento vale a partire da sabato prossimo. Tra le regioni italiane ci sono anche Lombardia, Lazio e Toscana. Rientra nella lista anche la provincia di Bolzano. Nell’elenco aggiornato figurano anche Polonia, Svizzera e quasi tutta l’Austria.
Le regioni italiane ritenute a rischio dalla Germania sono: Val d’Aosta, Umbria, Lombardia, Piemonte, Toscana, Veneto, Lazio, Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Sardegna e la provincia di Bolzano-Sudtirolo. Stando alle regole in vigore, chi rientrerà da questi luoghi dalle ferie autunnali, dovrà fare una quarantena di 14 giorni o sottoporsi a un test per il Covid all’arrivo in Germania.

Circa Redazione

Riprova

Hong Kong: Lam, tengo mucchi di contanti a casa

A causa delle sanzioni decise dal governo Usa in risposta alla contestata legge cinese sulla …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com