Bce: “Dinamica della crescita forte e generalizzata”

“L’analisi economica, effettuata sulla base dei dati economici piu’ recenti e dei risultati delle indagine qualitative, indica al volgere dell’anno una dinamica della crescita forte e generalizzata”. E’ quanto si legge nel bollettino economico diffuso questa mattina dalla Banca Centrale Europea in cui si sottolinea come le informazioni resesi disponibili dopo l’ultima riunione del Consiglio direttivo del 2017 confermano che l’economia ha continuato a espandersi a un ritmo sostenuto, con un accelerazione superiore alle attese nella seconda meta’ del 2017. “Il forte slancio congiunturale – si legge nel documento – la perdurante riduzione del sottoutilizzo delle risorse e il crescente grado di utilizzo della capacita’ produttiva rafforzano ulteriormente la fiducia del Consiglio direttivo che l’andamento dei prezzi convergera’ verso l’obiettivo di un tasso di inflazione inferiore ma prossimo al 2 per cento”. Restano inoltre sostanzialmente bilanciati i rischi per le prospettive di crescita nell’area dell’euro. “Da un lato – recita il bollettino – il forte slancio congiunturale potrebbe dar luogo a ulteriori sviluppi positivi per la crescita nel trimestre a venire. Dall’altro, i rischi al ribasso rimangono principalmente riconducibili a fattori di carattere globale e agli andamenti dei mercati valutari”. L’economia mondiale, conclude il bollettino, continua a espandersi a ritmi sostenuti, evidenziando segnali crescenti di sincronizzazione. “L’attivita’ economica beneficia di condizioni finanziarie favorevoli a livello mondiale – si legge – e di una dinamica positiva degli indicatori del clima di fiducia”.

“I consumi privati – continua il bollettino – sono sospinti dalla crescita dell’occupazione, che a sua volta beneficia delle passate riforme del mercato del lavoro e dell’aumento della ricchezza delle famiglie”. Prosegue inoltre il rafforzamento degli investimenti delle imprese, “sostenuti da condizioni di finanziamento molto favorevoli”, dalla crescita delle redditività delle imprese e da una forte domanda. Gli investimenti in edilizia abitativa hanno registrato un miglioramento negli ultimi trimestri. L’espansione mondiale generalizzata, inoltre, fornisce un ulteriore stimolo alle esportazioni dell’area dell’euro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com