Azzurra Di Lorenzo, una creativa italiana che incarna il meglio del Sud e del Nord

Intervista ad Azzurra Di Lorenzo

una creativa italiana che incarna il meglio del Sud e del Nord

Incontro virtualmente per un’intervista ai tempi del Covid Azzurra Di Lorenzo, giovane, talentuosa ed affermata stilista italiana, nativa di Catanzaro, trasferitasi a Milano per lavoro: “un’anima sospesa tra due mondi: i colori della Calabria e la concretezza del capoluogo lombardo”, questo è come lei stessa si definisce. Buongiorno, Azzurra. Ben trovata e grazie per questa chiacchierata.

Come hai vissuto esistenzialmente e quindi professionalmente queste ultime sei strane settimane?

Buongiorno cara Barbara e grazie a te per questa  piacevole intervista, ti ringrazio per il pensiero a me rivolto. Ho vissuto queste settimane come tutti noi, con un po’ di incredulità iniziale, seguita poi da un mix di varie sensazioni strane. Già io personalmente sono molto riflessiva e pensierosa dunque immagina il turbinio di emozioni provate. Bensì, mi sono data coraggio come è giusto fare nei casi di difficoltà ed ho cercato di vedere solo i lati positivi. Ho disegnato tanto, letto, ascoltato musica e fatto sport. Mi sono dedicata a me stessa riscoprendo una forza interiore maggiore di quella che pensavo già di avere…

Un piacere per me  intervistare una creativa italiana che incarna il meglio del Sud e del Nord. Quando è arrivato il decreto che ha chiuso l’Italia come i tuoi atelier, cosa è che si è fermato? Su cosa stavi lavorando e che è rimasto ad ora sospeso? 

Beh…si è  fermato tutto il lavoro che era in atto!

Dopo la presentazione della mia nuova Collezione dal titolo Hanami, Primavera  Estate 2020 , fatta sfilare a Roma il 26 Gennaio scorso, avevamo iniziato a riceve  i nuovi ordini delle clientiSi stava lavorando benissimo!  È stata molto apprezzata e dunque richiesta. Ad oggi è  tutto sospeso e rinviato a data da destinarsi .Per quanto riguarda anche i miei progetti in atto… si sono fermati ahimé anche quelli. Stavo lavorando sodo per la possibile apertura di miei monobrand, adesso non sarà più fattibile.  Ma ripeto è tutto sospeso, non mi avvilisco e andrò avanti non appena sarà possibile e avverrà una ripresa economica.

Ricordo benissima la tua ultima collezione, ispirata concettualmente all’Hanami, l’antica usanza giapponese dell’osservazione dei fiori: un tripudio di organza, sete e toni pastello, tanto malinconica quanto elegante. Ancora complimenti. Cosa sei riuscita nonostante tutto a portare avanti?

Come ti dicevo ero riuscita a portare avanti gli ordini. Dunque ho venduto molti pezzi della Collezione, ovviamente rivisitandoli per ogni cliente, creandoli su misura ad hoc per la persona con colori e varianti personalizzate.

Poi ci siamo dovute fermare, ma …. li riprenderemo!!!

Di certo questo è l’atteggiamento giusto. Auguro a te e a tutto il tuo staff una solerte ripresa. In merito ancora a questi tempo di Covid, la creatività può trasformare la condizione in possibilità. Cosa ha prodotto di nuovo la tua mente? Immagini, visioni…

Cos’ha prodotto la mia mente? Beh questo duro periodo mi ha spinto ad aver voglia ancora di più di bellezza. Ne abbiamo davvero bisogno! Quindi ho in mente nuove creazioni ancora più belle, ricche e luminose.

Come la strada dei sogni che inseguiamo e la speranza di tutti noi che non deve mai mancare!

Barbara Lalle

 

 

 

 

 

 

Circa Redazione

Riprova

L’hotel del futuro sarà tra le nuvole

Provate a immaginare un hotel tra le nuvole, ora ipotizzate che questo non possa atterrare …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com