Autonomia, ci sarà nuovo round

Fumata nera dal vertice di governo sull’autonomia. Il clima nel corso della lunga riunione a palazzo Chigi, viene spiegato, era buono e costruttivo, ma non tutti i tasselli sarebbero ancora andati al loro posto. A quanto apprende l’Adnkronos, una nuova riunione si terrà lunedì 8, nel primo pomeriggio. Durante il vertice, spiegano fonti di governo che parlano di un “clima collaborativo”, “sono stati affrontati e in gran parte superati i principali nodi sul piano delle risorse finanziarie. Ci sono alcuni aspetti da definire in alcuni ministeri, come ad esempio l’Istruzione”.

Secondo fonti di governo, sarebbe stata raggiunta un’intesa per introdurre il fondo di perequazione, vale a dire un meccanismo che consenta di raccogliere e ripartire tra tutte le regioni eventuali extra gettiti.

“Stiamo costruendo una proposta che rispetti tutto il dettato costituzionale. Ci riaggiorniamo a lunedì. Abbiamo raggiunto la quadra su alcuni aspetti e stiamo ragionando su altri” ha detto la ministra per il Sud, Barbara Lezzi, lasciando Palazzo Chigi. “Si lavora, si lavora,  stiamo parlando di temi importanti, di cose che possono influenzare la vita delle persone e quindi credo sia importante prendere tempo” ha sottolineato Stefano Buffagni, sottosegretario M5S agli Affari regionali, al termine del vertice.

Nel corso della riunione, la Lega avrebbe proposto l’economista Alberto Bagnai, presidente della commissione Finanze del Senato, per il ruolo di ministro agli Affari europei.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com