Attirano anziano promettendo sesso, poi lo rapinano e lo annegano: presi

Hanno aggredito un 79enne vibonese, nell’agosto 2015, e lo hanno gettato in mare a Marina di Pizzo (Vibo Valentia) per simulare un annegamento. Ora due persone, un uomo e una donna, entrambi romeni di 36 e 35 anni, sono stati arrestati dai carabinieri per omicidio e rapina.

Sono stati i carabinieri del comando provinciale di Vibo Valentia della Sezione di polizia giudiziaria e delle compagnie di Vibo Valentia e Tropea ad arrestare i due ieri sera, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal giudice per le indagini preliminari su richiesta del pubblico ministero.

La coppia, che era solita agire in modo seriale, adescava persone anziane con una certa disponibilità economica, che venivano attirate in luoghi isolati con il pretesto di un rapporto sessuale. Lì scattavano veri e propri pestaggi. Il 79enne vibonese, rimasto tramortito, è stato poi gettato a mare per simularne l’annegamento. Il corpo senza vita è stato trovato dopo giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com