Materiale mostrato durante la conferenza stampa della polizia postale di Genova nell'ambito di una operazione che ha portato alla denuncia di decine di persone in tutta Italia per aver scaricato on-line film e telefilm coperti dal diritto d'autore, stamani 14 settembre 2010. ANSA/LUCA ZENNARO

Attacco hacker: è caccia agli indirizzi Ip

E’ caccia aperta agli Ip da cui è partito l’attacco hacker che ha colpito il Ced regionale del Lazio. Gli accertamenti che la Polizia Postale sta svolgendo, in collaborazione con l’Europol e l’Fbi statunitense, puntano a chiarire l’origine e a verificare eventuali similitudini con attacchi con ransomware cryptolocker avvenuti in Italia e anche all’estero, come quello a un oleodotto americano avvenuto a maggio scorso.

Ip, che secondo quanto emerso, portano all’estero, probabilmente alla Germania. In queste ore proseguono le analisi sui dati, sui file di log che sono stati acquisiti, da parte degli esperti della Polizia Postale che stanno portando avanti gli accertamenti su delega della procura di Roma. Sull’offensiva indagano i pm del pool reati informatici e dell’antiterrorismo coordinati dal procuratore capo Michele Prestipino e dal procuratore aggiunto Angelantonio Racanelli. Nel fascicolo i reati ipotizzati sono quelli di accesso abusivo a sistema informatico, tentata estorsione e danneggiamento di sistema informatici, con l’aggravante delle finalità di terrorismo.

Circa redazione

Riprova

3mila file pedopornografici nel pc, arrestato 42enne

Arrestato a Bologna un’uomo che aveva in memoria sul proprio pc foto e video di …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com