Arrestato il regista Wang Quan

Il regista cinese Wang Quan è stato arrestato con l’accusa di aver ingaggiato prostitute. Lo ha fatto sapere la polizia di Pechino, precisando che il 48enne era stato trovato nei giorni scorsi in un appartamento della capitale con una sospetta prostituta, alla quale aveva pagato 800 yuan (100 euro). Wang, ha riferito la polizia, aveva pagato per servizi sessuali per tre notti consecutive e una sera ha avuto rapporti con due donne contemporaneamente. La polizia ha fermato anche altre otto persone, tra cui una 18enne accusata di essere la protettrice della prostitute. Seppure illegale, la prostituzione è comune in Cina e ogni tanto le autorità organizzano raid contro l’industria del sesso. Wang, che nel 2007 vinse l’Orso d’oro al Festival di Berlino con il suo film ‘Il matrimonio di Tuya’, non è la prima celebrità arrestata nell’ambito della campagna del governo cinese contro comportamenti ritenuti immorali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com