Arizona. Neonazista stermina la sua famiglia

I suoi nemici non erano solo gli immigrati, da mercoledì era anche la sua famiglia. Jason J.T. Ready . L’uomo, intorno alle 13, ha assassinato la moglie, la figlia e il suo ragazzo, una nipotina, poi si è tolto la vita. Ferita una seconda bambina. Per la polizia di Gilbert, la cittadina dell’Arizona dove è avvenuta la strage, all’origine del gesto vi sarebbe “una lite”.Ready, ex marine, estremista di destra dei Minuteman, fondò la sua milizia nel 2005, con pochi uomini ma ben equipaggiati, voleva intercettare i disperati. Nella pagina web del suo gruppo, ribattezzato Us Border Guard – Ready scriveva, “come sapete, il nostro amato paese sta vivendo un momento difficile. Il costo dell’energia sale, c’è la corruzione a Washington, disastri naturali, guerre all’estero, narcoterrorismo e sparatorie al confine. Non vi diremo bugie,  il paese è in grande pericolo. Siamo sopraffatti”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com