ArcelorMittal: sale utile trimestre

ArcelorMittal chiude il secondo trimestre con un utile netto di 1,9 miliardi di dollari, in crescita del 56% rispetto allo stesso periodo di un anno fa. Per l’intero semestre l’utile del colosso dell’acciaio è stato pari a 3,1 miliardi. I ricavi sono saliti nel trimestre da 17,2 a 19,9 miliardi. L’ebitda è salito da 2,1 a 3,073 miliardi, sopra le attese degli analisti. Il debito netto è sceso a 10,5 miliardi contro gli 11,1 del marzo 2018. Il presidente e Ceo Lakshimi Mittal rileva come le previsioni per la seconda metà dell’anno sino incoraggianti e si aspetta che le attuali favorevoli condizioni di mercato continuino.

ArcelorMittal punta a fare tornare l’Ilva come il fornitore italiano leader dell’ acciaio. E’ quanto si legge nelle slide di presentazione dei risultati trimestrali del gruppo dell’acciaio secondo cui Ilva “è un’eccellente opportunità” e dove si ricorda come l’Italia “è il secondo maggiore paese consumatore di acciaio in Europa”. Il gruppo ribadisce i suoi impegni che puntano a un risanamento e a “miglioramenti ambientali” e rileva come vi siano “potenziali significativi miglioramenti” sul lato dei costi e “sinergie”. Dopo ricevuto il via libera dalle autorità europee, ArcelorMittal ricorda come la decisione per l’acquisizione da parte del nuovo governo italiano sia stata spostata al 15 settembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com