Anima e terra

La FUIS, Federazione Unitaria Italiani Scrittori, ha conferito ad Anna Cuticchio, oggi Suor Marina, suora diocesana missionaria della diocesi di  Palermo, il “Riconoscimento speciale FUIS alla carriera artistica per l’anno 2014”.  Nella lettera di assegnazione del riconoscimento a firma di Natale Antonio  Rossi, Presidente Nazionale della FUIS, e di Sara Favarò, Delegato Regionale  per la Sicilia, indirizzata ad Anna Cuticchio, si legge che “Tale  riconoscimento Le è stato assegnato per la Sua carriera artistica espletata nei  diversi campi dell’arte che spaziano dalla rappresentazione scenica alla  creazione di pupi, testi teatrali, scenografie, sceneggiature. Donna pupara,  figlia d’arte, Anna Cuticchio è anche attrice, cuntastorie e pittrice.  Missionaria in Tanzania ha svolto lodevole opera di abnegazione nei confronti  di bambini indigenti affetti da gravi malattie. Durante la sua missione,  attraverso le sue tele che illustrano il Vangelo, e con l’ausilio delle sue  marionette, si è fatta tramite di Fede.” La lettera e la targa del riconoscimento, una scultura in terracotta di Marbo intitolata “Anima e .. terra per non dimenticare”, raffigurante i simboli dell’arte: musica, teatro, scrittura, sono stati  consegnati ad Anna Cuticchio da Sara Favarò, artista anche lei. La cerimonia di consegna si è svolta in maniera del tutto privata viste le  precarie condizioni di salute della premiata che, costretta a subire due interventi chirurgici in un brevissimo lasso di tempo, ha gravi problemi di  deambulazione che la costringono a letto, tranne rari momenti in cui riesce a  camminare sulla sedia a rotelle, grazie all’aiuto di potenti antidolorifici. Anna Cuticchio ha accolto il riconoscimento con grande commozione,  dichiarando: “Ringrazio la FUIS per questo inaspettato riconoscimento che  voglio dedicare a mia figlia Vanna, che mi accudisce amorevolmente e con tanto  sacrificio, e voglio anche dedicarlo a tutti quelli che, costretti alla  immobilità, soffrono grandi pene nel corpo ed anche nello spirito, quando si  sentono abbandonati dai propri simili. Grazie a tutti e sono proprio felice che  a consegnarmelo sia la mia sorella ed amica Sara Favarò che, con il suo sorriso,  riesce sempre a portare il sole nel mio cuore.” L’Artista che si trova a Palermo, sarà presto trasferita a Milano dove, con  ogni probabilità, sarà costretta a subire un ulteriore intervento chirurgico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com