Andrea Cavicchi nominato presidente del Centro di Firenze per la Moda italiana

FIRENZE. Sarà l’imprenditore tessile Andrea Cavicchi a guidare per i prossimi tre anni il Centro di Firenze per la Moda Italiana. La decisione al termine dell’Assemblea del CFMI che lo ha votato all’unanimità, dopo giorni intensi di trattative tra i soci (Comune, Regione Toscana, Camera di Commercio solo per citarne alcuni) e una nottata di consultazioni.  Dopo il diploma di tecnico tessile al prestigioso ed amato ITS Buzzi della sua città si è laureato in architettura. Ha una lunga esperienza nell’azienda tessile di famiglia e una visione internazionale, specie in ambito fieristico. Competenza che gli tornerà molto utile visto che il Centro di Firenze per la Moda Italiana controlla Pitti Immagine e dunque si occupa della promozione e dello sviluppo e del prestigio di Pitti Uomo, Pitti Bimbo e Pitti Filati in primis e poi delle altre manifestazioni come Taste e Pitti Fragranze. Il nuovo presidente del Centro Moda ha un ottimo curriculum istituzionale per essere anche presidente dell’Unione Industriale Pratese e vicepresidente di Confindustria Toscana. A lui si deve molto anche la cura del Museo del Tessuto di Prato.  Firenze deve essere indipendente da tutte le altre capitali del fashion, perchè Firenze ha una sua anima e una storia nel fashion che tutto il mondo gli riconosce. Sulla nomina di Cavicchi il dibattito è stato intenso e a volta anche combattuto. Oltre al suo nome in questi ultimi giorni si erano fatti anche quelli di Antonella Mansi, Albiera Antinori e Micaela Le Divelec. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com