Alta tensione Ankara-Mosca. Erdogan: ‘Russia non scherzi col fuoco’

Sospesa la free-visa con la Turchia

Non accenna a diminuire la tensione fra Mosca e Ankara. Duri avvertimenti arrivano dal presidente turco Recep Tayyip Erdogan che avvisa “cordialmente” la Russia “di non scherzare col fuoco”. Erdogano ha infatti detto oggi, a proposito dell’escalation tra i due paesi dopo l’abbattimento del Jet russo, che “supportare il regime di Assad in Siria, che ha ucciso 380 mila persone, significa giocare col fuoco”. Così come “colpire gruppi di opposizione che hanno una legittimazione internazionale con la scusa di combattere contro l’Isis significa giocare col fuoco. Usare un incidente in cui la ragione della Turchia è accettata dal mondo intero come scusa per tormentare i nostri cittadini che erano in Russia significa giocare col fuoco. Colpire irresponsabilmente camion che sono nella regione per ragioni commerciali o umanitarie significa giocare col fuoco”, ha elencato Erdogan, sottolineando le sue accuse nei confronti di Mosca.

Intanto, la Russia ha deciso di sospendere dal primo gennaio 2016 il regime ‘visa free’ con la Turchia ha spiegato il ministro degli Esteri russo, Serghiei Lavrov. Mentre Vladimir Putin si è rifiutato di parlare con Erdogan senza ricevere prima le scuse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com