Alfano: “Ripresa economica nel 2013”. Ora elezione diretta del Presidente della Repubblica

Semplificazione e zero tasse agli imprenditori che assumono disoccupati. Cancellazione dell’Imu, stop all’aumento dell’Iva ed elezione diretta del Presidente della Repubblica. “Se queste azioni funzioneranno noi potremmo avere una bella speranza per la seconda metà del 2013”. Angelino Alfano, Ministro dell’Interno, vice premier e segretario del Pdl, anticipa le mosse dell’esecutivo guidato da Enrico Letta.

Lavoro per i giovani. “Noi dobbiamo dare lavoro ai giovani – ha detto Alfano, parlando con i giornalisti al termine della parata per la festa della Repubblica – e abbiamo una ricetta che può immediatamente offrire la possibilità che questo lavoro si crei, e cioè : zero tasse per gli imprenditori che assumono giovani disoccupati. Chi assumerà questi ragazzi insomma non dovrà pagare quelle tasse che fin qui hanno rappresentato un disincentivo all’assunzione”.

Eliminazione dell’Imu. Stop all’Iva. “Attraverso le politiche fiscali di detassazione, come nel caso dell’eliminazione dell’Imu, o di non appesantimento fiscale, come il non aumento dell’Iva, si può ambire ad una ripresa dei consumi che è capace a sua volta di generare nuova intrapresa”. Ma il piano del segretario del Pdl per il rilancio dell’Italia necessita di semplificazione. “Terzo ambito su cui puntiamo molto – ha aggiunto il ministro dell’Interno – è quello delle semplificazioni. Chi ha degli euro in tasca e vuole investire deve poterlo fare immediatamente senza incorrere nei lacci e nei lacciuoli della burocrazia”. La previsione dell’esecutivo è, secondo il vice premier, positiva. “Se queste azioni funzioneranno noi potremo avere una bela speranza per la seconda metà del 2013”.

Elezione diretta del Presidente della Repubblica. Alfano rilancia un tema caro al centro destra che fino ad ora è rimasto solo nei confini delle buone proposte. Il segretario del Pdl è convinto che questo esecutivo riuscirà a gettare le basi per l’elezione diretta del Presidente della Repubblica. “I cittadini devono poter eleggere direttamente il presidente della Repubblica. Noi lo diciamo da tempo e siamo assolutamente d’accordo: questa è la strada giusta”. “Se il capo dello Stato sarà eletto direttamente dal popolo –sottolinea il ministro dell’Interno- i cittadini potranno partecipare a una grande gara democratica, come accade in Francia e in America”. “Noi ci abbiamo provato l’anno scorso -ricorda il segretario del Pdl- purtroppo siamo riusciti solo al Senato ma non alla Camera. Adesso potremo riuscirci, perché anche da parte del Partito democratico si stanno aprendo dei significativi spiragli”. “Questa scelta -conclude Alfano- sarà un’ottima scelta e aumenterà anche l’affetto dei cittadini nei confronti delle istituzioni”.

Circa redazione

Riprova

Atreju21: Il Natale dei Conservatori

Dal 6 al 12 dicembre 2021 torna a Roma il tradizionale appuntamento con Atreju, la …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com