Foto LaPresse - Claudio Furlan 29/10/2018 Milano ( Mi ) Cronaca Presentazione del volume ’Uno sguardo sul mondo’ su Bettino Craxi Nella foto: Alessandro Sallusti

Alessandro Sallusti, ufficiale l’addio a ‘Il Giornale’: è il nuovo direttore di ‘Libero’

Alessandro Sallusti lascia la direzione de Il Giornale, come dice  la nota ufficiale della Società Europea di Edizioni, editrice del quotidiano di proprietà della famiglia Berlusconi. Sallusti sarà il nuovo direttore del quotidiano Libero, sempre di area di centrodestra, del gruppo Angelucci. La conferma arriva dall’attuale direttore responsabile del quotidiano, Pietro Senaldi, che affiancherà il neo direttore con la qualifica di condirettore: ‘Si tratta di un’operazione concordata da tempo che dimostra la volontà di investire sulla testata, che si sta allargando su più fronti multimediali. Sono contento di tornare a lavorare con Sallusti che mi riportò a Libero proprio da Il Giornale e ringrazio l’editore per la voglia di continuare a scommettere su Libero’, ha spiegato Senaldi. 

 Sallusti ha firmato ufficialmente giovedì sera l’incarico per la sola direzione di Libero. Ieri infatti, oltre a una sua candidatura a sindaco di Milano per il centrodestra, si ipotizzava per Sallusti la direzione di tutte le testate del Gruppo Angelucci, compreso il quotidiano romano Il Tempo. In attesa di ulteriori dettagli, è certa invece la fine della direzione de Il Giornale dopo 12 anni: ‘La Società Europea di Edizioni, editrice de Il Giornale, e il suo direttore Alessandro Sallusti hanno risolto oggi, dopo dodici anni di proficua collaborazione, il rapporto di lavoro – si legge nella nota – L’editore Paolo Berlusconi e il presidente Alessia Berlusconi ringraziano il direttore Sallusti per l’impegno profuso in tutti questi anni’. Ora si apre la partita per la sua successione.

Sallusti ha quindi detto sì al corteggiamento della famiglia Angelucci: sarà il nuovo direttore di Libero

Vittorio Feltri lo aspetta a braccia aperte: ‘Molto lieto’. E sulla decisione di lasciare la guida de Il Giornale non ha usato perifrasi: ‘Magari semplicemente ne ha pieni i cogl…’.

Ma le novità potrebbero non essere queste. Perché in realtà il punto di caduta dell’intera operazione Sallusti-Angelucci potrebbe essere molto più ampio e ambizioso: il Corriere della Sera. Le notizie di queste ultime ore, secondo fonti molto bene informate, sarebbero soltanto il primo passo in attesa che i tempi siano propizi e molto dipenderà da cosa accadrà dinanzi alla Supreme Court of the State of New York; da NY si preparano a chiedere un risarcimento ‘monstre’ di 300 milioni di euro per mancata vendita ad Allianz e per Cairo-Rcs sarebbe un colpo durissimo per puntare al ‘Sacro Graal’ del giornalismo italiano.

L’operazione sarebbe la ciliegina sulla torta  per un centro-destra  che si sta già preparando alla sfida più grande: il governo del Paese.

 

 

Circa Redazione

Riprova

Pari opportunità, Russo (Fi): nuova legge cambierà approccio del Paese verso malattie rare

Mazzucco (Unione nazionale giovani commercialisti): inclusione sociale diritto di tutti   “La nuova legge sulle …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com