Una immagine di Alberto Maria Genovese. Prima le avrebbe fatto assumere cocaina e ketamina e poi l'avrebbe violentata. Con l'accusa di violenza sessuale nei confronti di una 18enne, detenzione e cessione di stupefacente, sequestro di persona e lesioni, Alberto Maria Genovese, l'imprenditore che ha fondato la start-up assicurativa Facile.it, poi ceduta nel 2014, è stato fermato nella notte tra venerdì e sabato dalla polizia. L'imprenditore 43enne, secondo la ricostruzione, avrebbe violentato la giovane a una festa privata a casa sua, nel cuore di Milano, lo scorso 12 ottobre. +++ ATTENZIONE LA FOTO NON PUO' ESSERE PUBBLICATA O RIPRODOTTA SENZA L'AUTORIZZAZIONE DELLA FONTE DI ORIGINE CUI SI RINVIA +++ ++ HO - NO SALES, EDITORIAL USE ONLY ++

Alberto Genovese chiede i domiciliari per curarsi

Ha chiesto la scarcerazione e gli arresti domiciliari in una struttura, dove potersi disintossicare, Alberto Genovese, l’imprenditore del web in carcere a San Vittore dallo scorso 6 novembre per aver stordito con un mix di droghe e aver stuprato una 18enne in un festino il 10 ottobre scorso nel suo attico di lusso nel cuore di Milano.

L’istanza della difesa è ora sul tavolo dei pm milanesi per il parere e poi la parola passa al gip.

Circa redazione

Riprova

Meteo Italia: Inverno ancora in agguato, possibile irruzione fredda dal 5 marzo

Dopo l’assaggio di primavera, protagonista della fine di febbraio, prende sempre più piede l’ipotesi di …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com