Al Pacino al Lido

Bisognerebbe chiederlo, al suonatore di fisarmonica della fermata Le Zattere, se la musica del Padrino era voluta. Se per caso non si era già messo d’accordo con gli ospiti del Centurion Palace, che hanno ricevuto un divo che da solo vale mille mostre. Al Pacino, ovvero l’Attore, era in Laguna per ricevere un premio, assieme al suo amico Barry Levinson. I due al Lido per una giornata tutta dedicata alla star italoamericana per la presentazione di “The Humbling”, storia di un attore teatrale sul viale del tramonto. Pacino qui è stato Shylock, nel Mercante di Venezia, dramma shakespeariano,  e ricorda quel personaggio con tanto amore. E si cruccia di non parlare italiano: “A parte alcune parole, buonasera, arrivederci, ciao, mi dolgo di non parlarlo, perché la vostra è la mia terra. È inspiegabile”. La star ha ricevuto il premio speciale Fondazione Mimmo Rotella insieme all’amico Levinson proprio per il film “The Humbling”. E’ un così grande piacere per me il ricevere un dono prezioso come questo in una città che amo talmente tanto, ha detto Pacino. “A volte vorrei godermela di più. Ma è difficile nella mia situazione, con gli occhi puntati sempre addosso”. Arriva in motoscafo l’interprete di uno, nessuno, centomila personaggi leggendari. Il prestigioso riconoscimento che consiste in un’opera del Maestro Rotella, è inserito fra gli eventi collaterali della 71° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica ed è assegnato alle pellicole che proseguono simbolicamente la ricerca dell’artista del decollage sul meraviglioso connubio fra arti visive e cinema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com