Al Museo Crocetti di Roma, dal 6 al 19 maggio, espongono Giampaolo Paoletti e Cristina Lefter in ‘Artistiche antiche e nuove forme’

Al Museo Crocetti di Roma, dal 6 al 19 maggio, espongono gli artisti Giampaolo Paleotti e Cristina Lefter

Giampaolo Paleotti (in arte Giampaleotti) è un artista italiano nato  a Roma.  L’innata passione per l’arte gli è stata trasmessa da suo nonno Crescentino, pittore e scultore autodidatta. Paolo, inizia così spontaneamente, giovanissimo, a realizzare le sue prime opere scultoree e pittoriche. L’artista quarantacinquenne, già da bambino mostrava estro e naturalezza per l’arte. La sua formazione non è accademica, ma fatta di dura scuola pragmatica. L’approccio giovanile con i materiali edili e quelli di riciclo hanno spinto la sua vena creativa prima verso la decorazione, i plastici e la pittura, poi verso la scultura. Abile conoscitore dei materiali, li plasma con incredibile energia, come se questi sgorgassero da lui. Attivo nel territorio di Antrodoco e Castel Sant’Angelo della provincia di Rieti, ha realizzato lavori pittorici, plastici e scultorei.

Cristina Lefter nasce a Telenesti in Moldavia. Fin da bambina dimostra significative capacità nel disegno e nella pittura. A 10 anni frequenta una scuola di pittura, quindi il liceo artistico Octav Bancila di Iasi in Romania e l’Accademia di Belle Arti della stessa città. Viene ammessa per le capacità dimostrate all’Unione degli Artisti Plastici rumeni. Nel 2002 si trasferisce in Italia esponendo in spazi pubblici le sue opere che vengono notate da galleristi,   appassionati e collezionisti d’arte. Nel 2015 espone al Padiglione rumeno dell’Expo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com