Agenzia delle Entrate: ad agosto riprendono i pagamenti, un salasso per i contribuenti

Sarà un agosto caldo per i contribuenti italiani. Con il mese dedicato alle vacanze riprendono i pagamenti delle cartelle ad ‘Equitalia’: ripartono le rate della rottamazione e del saldo e stralcio non pagate nel 2020  mentre è bloccato, ancora per poche settimane, l’invio delle cartelle. Non proprio una bella notizia per i contribuenti che avevano usufruito, a causa del Covid, della sospensione dei pagamenti. Sarà un vero e proprio salasso perché bisognerà pagare in pochi mesi tutte le rate non versate da febbraio 2020 ad oggi. Così entro il 9 agosto, per via delle festività ed agevolazioni varie, si dovranno pagare le rate scadute il 28 febbraio 2020 (rottamazione-ter) e 31 marzo 2020 (saldo e stralcio). Per le rate scadute nel 2021 resta confermata, ad oggi, la scadenza del 30 novembre. La norma, modificando la previsione del pagamento in un’unica soluzione entro il termine ultimo del 31 luglio 2021, concede la facoltà di effettuare i versamenti delle rate 2020 ancora dovute ripartendoli nei mesi di luglio, agosto, settembre e ottobre 2021, senza perdere le agevolazioni previste.

La legge n. 106/2021 ha rideterminato i termini per il versamento delle rate della “rottamazione-ter” e del “saldo e stralcio” previste nel 2020. Per non perdere i benefici della definizione agevolata, si legge nelle Faq dell’Agenzia delle Entrate, chi è in regola con i versamenti del 2019, deve effettuare il pagamento delle rate non ancora versate nel 2020 in quattro mesi a partire da luglio 2021. In dettaglio: entro il 31 luglio 2021 si pagano le rate scadute il 28 febbraio 2020 (rottamazione-ter) e 31 marzo 2020 (saldo e stralcio). Trattandosi di un sabato, la scadenza slitta al 2 agosto 2021; entro il 31 agosto 2021 si paga la rata scaduta il 31 maggio 2020 (rottamazione-ter); entro il 30 settembre 2021 si pagano le rate scadute il 31 luglio 2020 (rottamazione-ter e saldo e stralcio); entro il 31 ottobre 2021 si paga la rata scaduta il 30 novembre 2020 (rottamazione-ter). Restano confermati i termini per il pagamento delle rate di febbraio, marzo, maggio e luglio 2021 che dovrà avvenire entro il 30 novembre 2021. Per ogni scadenza è prevista la possibilità di effettuare il pagamento avvalendosi anche dei 5 giorni di tolleranza aggiuntivi concessi dalla legge. E’ prorogato fino al 31 agosto 2021 il periodo finale di sospensione per l’attività di notifica di nuove cartelle, avvisi e di tutti gli altri atti di competenza dell’Agenzia delle entrate-Riscossione. E sempre il 31 agosto scade il periodo di sospensione 2021 le procedure cautelari ed esecutive come fermi amministrativi, ipoteche e pignoramenti.

Circa redazione

Riprova

PAT – Comuni, finanziate opere urgenti per 3,2 milioni di euro

Ammonta a 3 milioni 248 mila euro il valore degli interventi urgenti che la Giunta …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com