Accuse Lusi, Bianco si difende: “Nessun patto tra vittime e ‘ladri’”

Anche Enzo Bianco si difende dalle accuse dell’ex tesoriere della Margherita Luigi Lusi, che dal carcere di Rebibbia sabato ha sottolineato il coinvolgimento di alcuni suoi ex colleghi di partito, documenta documenti ed email che ha presentato ai magistrati. “Non si può dare credito alla tesi insostenibile di un patto fiduciario tra le vittime e chi rubava, cosa che francamente respingo con tutta la forza che ho dentro e che mi deriva da una storia limpida” ha affermato Bianco in una lettera a ‘Repubblica’, ribadendo la sua estraneità con i venti milioni di euro a cui ha fatto riferimento Luigi Lusi nel suo interrogatorio. Bianco ha contestato il titolo dell’articolo accusatorio “Pagai venti milioni a Rutelli e Bianco” osservando tra l’altro che “in nessuna parte dell’articolo questa confessione viene confermata. Mai si fa riferimento a me come percettore di queste presunte operazioni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com