A Villa Lagarina Trentino e Salisburgo siglano una nuova dichiarazione d’intenti per la collaborazione reciproca

Una dichiarazione d’intenti per un proficuo rapporto di collaborazione fra la Provincia autonoma di Trento e il land Salisburgo, per uno scambio culturale nel settore linguistico, della ricerca scientifica, delle arti figurative, della musica e delle attività a favore dei giovani, è stata siglata nel tardo pomeriggio di oggi a Villa Lagarina dal presidente Maurizio Fugatti e dal landeshauptmann Wilfried Haslauer. La sottoscrizione riprende una serie di protocolli firmati dalle due amministrazioni negli anni dal 1982 al 1999 e apre un fine settimana di incontri e cerimonie che vogliono sottolineare l’importanza ed il valore degli stretti legami storici, politici, economici e culturali che, per secoli, hanno caratterizzato i rapporti fra le due regioni e che Trentino e Salisburgo intendono riprendere in modo più intenso.

Una delegazione composta da importanti figure istituzionali del Land austriaco è, infatti, in visita da oggi a Villa Lagarina, per commemorare congiuntamente al Trentino i 400 anni dall’inizio del principato di Paride Lodron, il nobile prelato di origini lagarine che strinse in modo ancora più forte i legami già esistenti tra Salisburgo e il Welschtirol, l’attuale Trentino.

“La vostra presenza testimonia l’importanza che date al legame fra le nostre comunità, unite da una storia comune di cui Paride Lodron è un esempio” ha detto il presidente Fugatti. Anche il landeshauptmann Haslauer, ringraziando per la cordiale accoglienza, ha ricordato alcuni esempi dei rapporti storici e culturali esistenti fra le due regioni. Dopo la sottoscrizione della lettera di intenti, Haslauer ha ricevuto dal presidente Fugatti l’Aquila di San Venceslao, l’onorificenza più importante dell’Autonomia trentina.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com