A Torino uno tsunami di musica con Reload Music Festival

 Il conto alla rovescia è iniziato. Il 28 febbraio su Torino si abbatterà uno “tsunami” di musica, 12 ore live. N Energia allo stato puro che  si propaga ovunque in attesa degli ospiti d’eccezione: i DVBBS. Alexandre e Christopher van den Hoef, i fratelli canadesi suoneranno al Pala Alpitour, la location più esclusiva e storica della Citta di Torino, sede dei più importanti concerti internazionali. Daranno spettacolo, richiamando l’attenzione di giovani da tutta Italia, che assisteranno ad uno spettacolo unico per scenografia e sound, un evento memorabile per i followers della Electrodance music. L’obiettivo principale del Reload Music Festival è quello di creare un nuovo concetto di festival musicale sul genere europeo, dove le contaminazioni presenti nei diversi sound della musica moderna siano capaci di far incontrare ed interagire le diverse  anime dei giovani con i messaggi sociali a cui i giovani stessi  dovrebbero ispirarsi. Grazie a questo e al contributo dell’Associazione Culturale Elovir92, il festival ha ottenuto i patrocini del Comune di Torino e della Regione Piemonte e la  collaborazione con la piattaforma Informa Giovani. Saranno distribuiti condom gratis grazie all’accordo con il Segretariato italiano degli studenti di medicina. Si parlerà di droghe e di dipendenze con la collaborazione dei giovani della Croce Rossa provinciale. Ma anche della lotta al Cancro, attraverso l’esperienza e la testimonianza del Centro di Ricerca di Candiolo. Immancabile la sicurezza stradale. Insomma solo il meglio, ma anche l’innovazione come la “Treatabit”, il programma di supporto ai progetti digitali dell’incubatore del Politecnico con le nuove start-up sul mondo della musica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com