A sorpresa blitz della Guardia di Finanza di Napoli al teatro Sannazzaro di Napoli

A sorpresa blitz della Guardia di Finanza di Napoli al teatro Sannazzaro di Napoli per bancarotta fraudolenta della società che di fatto gestisce l’antico palcoscenico partenopeo. L’inchiesta coordinata dalla Procura della Repubblica di Nola ha portato al sequestro di materiali da palcoscenico, macchinari, impianti scenici, costumi e tutte le attrezzature necessarie all’organizzazione degli spettacoli.

 

I finanzieri hanno, infatti, appurato che il gruppo familiare cui fa capo la gestione del Teatro di via Chiaia avrebbe perpetrato una “condotta delittuosa di bancarotta fraudolenta patrimoniale e documentale” con un danno ai creditori pari a 1.581.182,84.

 

Con cessioni ed acquisizioni di quote sociali in pratica avrebbero svuotato la “LA.MA.ING” fallita nel 2016 ed alla quale dopo svariati passaggi societari sarebbe subentrata nella gestione del teatro Sannazzaro la Esmeralda srl.

 

A rischio ora è il cartello della prossima stagione teatrale e un duro colpo alla cultura di Napoli.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com