A Roma la rassegna musicale ‘Luminaria’ fino ad aprile di scena nella Chiesa di San Paolo entro le mura

Grande successo per la Rassegna di Musica Classica ‘Luminaria’ che fino ad aprile presenta  ‘Concerti a lume di candela’, con la direzione artistica del M° Stefano Vasselli,  presentata da ‘Opera in Roma’, di scena a Roma nella Chiesa di San Paolo entro le mura (Via Nazionale 16/a).

I concerti propongono ogni domenica un appuntamenti con la musica classica a lume di candela. Le candele accese nella navata centrale e ai lati avvolgono infatti il pubblico e lo aiutano a godere della bellezza dei mosaici, delle opere d’arte e a gustare appieno la musica eseguita.  Concerti d’organo, musica corale e da camera, fino al grande repertorio sinfonico-corale, le musiche più note ed amate come il Requiem tedesco di J. Brahms, le cantate di J. S. Bach, il repertorio classico pianistico e cameristico, si affiancheranno a programmi e combinazioni più particolari come il liuto e la voce, il cembalo e la musica contemporanea.

Il 28 marzo alle 20.30 è la volta del Grande Concerto Pasquale ‘Bach, Vivaldi e Pergolesi. Nel Gran Concerto di Pasqua, i capolavori di tre grandi autori si incrociano, si baciano, si abbracciano, mettendo drammaticamente in scena, nel rincorrersi delle voci del soprano e del mezzosoprano, il dolore di Maria. Si tratta di una preghiera in musica, un suggestivo concerto con i Solisti dell’Orchestra Sinfonica Opera in Roma e due splendide voci. In un clima commovente e malinconico, la musica prende vita, forma, diventa arte altissima, nella quale sembra quasi di scorgere il volto in lacrime della Madonna davanti al Cristo. Il Programma prevede  Johann Sebastian Bach Passacaglia in Do minore BWV 582 per organo, Antonio Vivaldi Sinfonia in Si minore per Archi e continuo ‘Al Santo Sepolcro’, Giovan Battista Pergolesi, Stabat Mater per Soprano, Mezzosoprano, Archi e Continuo, Mariangela Cafaro, Soprano, Chiara Guglielmi, Mezzosoprano, Stefano Vasselli, Organo/Direttore, Orchestra di opera in Roma.

Domenica 1 aprile alle 20.30 è in programma l’imperdibile concerto Brandeburghese n. 2 di J. S. Bach. I sei Concerti Brandeburghesi di Johann Sebastian Bach sono conosciuti come alcune delle più grandi opere dell’Era Barocca e vengono tutt’ora spesso eseguiti. Bach ha composto questi sei concerti durante il suo mandato come Kapellmeister (Direttore Musicale) a Cöthen, in onore del Margravio di Brandeburgo, Christian Ludwig.

Domenica 8 aprile alle 18.30 è la volta di ‘Tastiere…’,  pianoforte, cembalo e organo Eric Foster, Musiche di  Johann Sebastian Bach, Francois Couperin, César Franck. Il giovane e talentuoso musicista inglese Eric Foster ci esplorerà, attraverso questi 3 strumenti a tastiera, il repertorio francese, da Couperin a Debussy. Iniziando sul cembalo, il concerto si aprirà con una serie di brani che includono la Suite francese in Sol Maggiore di J. S. Bach. Al pianoforte sentiremo musiche di Fauré e Debussy (la Suite “Estampes”) ed infine, all’organo si concluderà il concerto, con il maestoso corale n. 1 in Mi Maggiore di César Franck.

Domenica 15 aprile è in programma MAGNIFICAT, con il Coro Città di Roma diretto da Mauro Marchetti. Musiche di Giovanni Pierluigi da Palestrina, Carlo Gesualdo da Venosa, Benjamin Britten, Arvo Paert.

Da sempre la figura di Maria è stata al centro di interessanti aspetti artistici, visivi e musicali. Nella storia della musica sono tanti i compositori che hanno dedicato le loro composizioni a Maria. Nel progetto-concerto del Coro Città di Roma, dal titolo “Magnificat”, abbiamo voluto dare risalto a quei testi che hanno come tematica la figura di Maria, dal Magnificat, al Salve Regina, alle Ave Maria. Compositori di vari periodi storici, di varie nazionalità e con caratteristiche compositive diverse. Dalla scuola rinascimentale dei Palestrina, Gabrieli, Marenzio, Victoria e Gesualdo ai moderni Poulenc e Britten, fino ad arrivare al consolidato minimalista Arvo Part e ai giovani della nuova generazione con Bonato, Josia, Esenvalds, Da Rold. Un percorso storico-musicale di indubbio valore, dove la policoralità del rinascimento lascia spazio al severo minimalismo di Part, alle bellissime linee melodiche di Britten e Poulenc, fino alle eleganti idee dei più giovani compositori.

Domenica 22 aprile alle 18.30 è in programma ‘Salotto e nuova musica’, Violino Susanne Boehm, Pianoforte Michael Glenn Williams. Musiche di Camille Saint-Saen, Piotr Iliych Tchajkovsky, G. Fauré, Michael Glenn Williams. Un programma diviso fra la ‘musica da salottoì del tardo ‘800 e inizio ‘900 e le composizioni ugualmente belle e raffinate del compositore americano Michael Glenn Williams.

Opera in Roma è una istituzione musicale per il sostegno e la promozione della musica lirica e sinfonica in Italia, conosciuta e stimata per l’organizzazione di eventi e concerti  in teatri, chiese e palazzi.

Info e prenotazioni 0664561860

www.operainroma.cominfo@operainroma.com

Biglietti: da 50 a 25 euro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com