A Parigi vertice a sorpresa tra ministri europei. Moscovici: “Fase di preparazione attiva a Bruxelles”

Cresce l’attesa per il vertice a sorpresa di oggi che si terrà a Parigi, tra i ministri delle Finanze tedesco, italiano, spagnolo e francese per “preparare fattivamente” il vertice di Bruxelles. Ad affermarlo, il titolare delle Finanze francese, Pierre Moscovici intervistato alla radio France Info. “Stasera riceverò a Parigi i ministri dell’Economia e delle Finanze Wolfgang Schaeuble dalla Germania, Mario Monti o Vittorio Grilli dall’Italia, Luis de Guindos dalla Spagna, con il Commissario europeo agli Affari economici Olli Rehn. Siamo in una fase di preparazione attiva di questo vertice”, ha dichiarato Moscovici.
Apertura in rialzo per Borse europee. Aprono in rialzo le Borse europee dopo il tonfo di ieri. Piazza Affari guadagna all’inizio della seduta, lo 0,1% a 13.129 punti e il Ftse All-Share lo 0,19% a 14.090 punti. Avvio in calo anche per lo spread tra Bund e Btp. Secondo i dati forniti da Bloomberg, il differenziale tra i titoli di stato decennali tedeschi e quelli italiani, si attesta a 452 punti base, in lieve flessione rispetto alla chiusura di ieri a quota 455. In netta crescita le altre Borse europee. Londra segna infatti il +0,3%, a Francoforte il Dax guadagna lo 0,4% ed a Parigi il Cac40 sale dello 0,2%.
Moody’s taglia rating a 28 banche spagnole. Moody’s ha declassato 28 banche spagnole e due istituti di credito, riducendone il rating da una a quattro tacche e lasciando aperta la strada a ulteriori revisioni al ribasso. L’agenzia, ha spiegato che i motivi del suo gesto si devono alla “minore capacità delle banche di proseguire con le proprie forze”. “La riduzione della valutazione sulla capacità di credito spagnolo non ha solo un impatto negativo sulla capacità del governo di sostenere le banche, ma pesa anche sul profilo creditizio dei singoli istituti – si legge nel comunicato – inoltre Moody’s si aspetta che l’esposizione delle banche nel settore immobiliare commerciale possa causare perdite maggiori, che potrebbero aumentare la possibilità di una necessità di aiuto esterno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com