A giugno inflazione alle stelle, +3,3%. Impennata prezzi frutta fresca, +9,6% in un anno

In netto rialzo il tasso d’inflazione annuo a giugno, che è passato al 3,3% dal 3,2% di maggio Sono i dati diffusi dall’Istat nelle stime preliminari, indicando un aumento dei prezzi su base mensile dello 0,2%. La principale spinta arriva dall’aumento congiunturale dei prezzi degli alimentari non lavorati Su anche i costi del cosiddettoccarrello della spesa, ed infatti i prezzi dei prodotti acquistati con maggiore frequenza (dal cibo ai carburanti), è del 4,4% su base annua. Un rialzo in accelerazione su maggio (+4,2%) e superiore all’inflazione (3,3%). Lo rileva l’Istat (stime provvisorie). Ma gli aumenti maggiori si registrano sui prezzi della frutta fresca. L’Istat infatti, nelle stime preliminari, registra un’impennata del prezzo della frutta fresca, in aumento a giugno del 9,6% su maggio e del 3,3% rispetto a un anno prima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com