62^ Fiera della Casa: Napoli capitale del design tra giochi d’acqua e fashion

Una casa da vivere ma anche da mostrare. Un ambiente di socializzazione e di benessere. Confort e relax. Sono questi i tratti distintivi della 62° Fiera della Casa 2019 andata in scena alla Mostra D’oltremare a Napoli. Per nove giorni il capoluogo napoletano diventa il punto di riferimento del nuovo stile di arredare e vivere la casa. Dalle candele alle piscine, dai divani all’arredamento degli interni il messaggio è unico: vivere bene la casa che diventa luogo di socializzazione e di bellezza. I gusti e le esigenze, anche quelle più particolari, possono diventare realtà.  Il tutto guardando con uno sguardo al biodesign. Lo hanno capito le migliaia di persone che già nel giorno dell’inaugurazione, alla presenza del sindaco di Napoli, Luigi De Magistristis, hanno affollato i padiglioni della Mostra d’Oltremare. E lo spettacolo che hanno visto nel varcare l’ingresso ha lasciato senza fiato tutti.

Una cascata d’acqua che ti travolge e ti avvolge tra mille bolle: un senso di benessere e relax, unico. Emozioni che tutti possono vivere nella propria casa. Grande o piccola che sia. E il biglietto da visita della 62° Fiera della Casa 2019 non poteva essere migliore. “Questo evento dimostra che i professionisti italiani e soprattutto meridionali e napoletani rappresentano il meglio che il mercato possa offrire”, dice Manuel Lombardo della Dream Pools, che con la sua piscina Biodesign e giochi d’acqua ha incantato i visitatori della Fiera. “L’Italia è riconosciuta come leader mondiale nel settore dell’arredamento e del design della casa. Da tempo sono diventato ambasciatore di un nuovo modo di interpretare il significato di una piscina: non più un lusso ma un complemento, una esigenza per una vita che possa riprendersi il proprio spazio vitale”.

Ma a Napoli non c’è la casa ed altro. Il programma prevede, in omaggio alle Universiadi, il Team Humanitatian Foundation Taekwondo che organizzerà una demo di taekwondo.

Una curiosità su tutte: per la prima volta sarà presente in Mostra un Robot-barman, progettato e realizzato dalla Totaro automazioni, il quale è in grado di preparare in pochi secondi, prenotandolo con touch panel, il frullato che il cliente desidera.In anteprima nazionale  i visitatori potranno ammirare gli ultimi bronzi di Domenico Sepe, che raccontano l’espressione velata e divina di un percorso artistico che ha radici profonde legate a Partenope.

Inoltre tutti i giorni sono previsti cinema all’aperto a cura di Red Carpet. Performance di Arti Circensi a cura di Blank Web. Concerti a cura di Associazione di Promozione Sociale Mad. Danza verticale a cura di Artgarage. Ricco il programma ludico-ricreativo per bambini per conoscere il mondo degli animali a cura di ZoomIguana e ricco anche il calendario di eventi sportivi curati da Pro Fightng club Napoli. Il tutto grazie alla presenza di 129 espositori, per 5247 metri quadrati di Area Expo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com