Barcellona:vasta operazione polizia a Ripoll e Manlleu

Decine e decine di posti di blocco sono stati innalzati nel nord-est della Catalogna, in una gigantesca caccia all’uomo per rintracciare Younes Abouyaaquou, il marocchino di 22 anni, sospettato di essere il guidatore del furgone killer che giovedì scorso è piombato sulla Rambla di Barcellona, uccidendo 14 persone e ferendone oltre 120. Le ricerche si concentrano attorno alle cittadine di Ripoll, da cui provenivano i membri della cellula terroristica, e di Manlleu.

In precedenza La Vanguardia aveva riferito di un grande dispiegamento di polizia a Girona, a nord di Barcellona, e a Manlleu, vicino Vic, dove era stato trovato uno dei furgoni noleggiati dalla cellula che ha colpito in Catalogna. Il ricercato frequentava abitualmente Manlleu e la polizia sospetta che qualcuno possa avergli dato ospitalita’.

La polizia catalana ha spiegato di lavorare sull’ipotesi che a formare il commando che si è reso protagonista dell’attacco a Barcellona fossero 12 persone. Una sarebbe ancora in fuga. Il portavoce Albert Oliva ha confermato che l’uomo ricercato è il 22enne marocchino Younes Abouyaaqoub. Allo stesso tempo, invece, non sono state date conferme sul numero di persone morte nell’esplosione dell’appartamento di Alcanar di mercoledì. “Potrebbero essere uno, due o tre”, ha spiegato Oliva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com