“Padre Tentorio ucciso perché aiutava gli indigeni”

Aveva toccato interessi di potenti e di lobby aiutando. E aiutava e difendeva gli indigeni. Per questo è stato ucciso padre Fausto Tentorio. Ne è convinto padre Angel Calvo, missionario Clarettiano da 30 anni a Mindanao e conoscente del religioso ad Arakan. “Era un personaggio scomodo perché, con la sua opera di alfabetizzazione e istruzione, insegnava agli indigeni i loro diritti, accresceva la loro consapevolezza civile, le loro responsabilità e possibilità”. “Quest’opera – continua padre Angel Calvo –  aveva un riflesso soprattutto nelle dispute sulle terre che grandi compagnie minerarie o grandi latifondisti volevano espropriare agli indigeni”. Le circostanze in cui è stato ucciso il missionario del Pime non sono ancora tutte chiare alle autorità locali. Ma padre Calvo non ha dubbi “aveva toccato interessi di potenti e lobby” che potrebbero essergli costati la vita.

Circa redazione

Riprova

Afghanistan: Talebani approvano primo bilancio senza aiuti

I Talebani, al governo in Afghanistan, hanno approvato il primo bilancio dello Stato che non …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com