Il ciclone Oswald provoca 3 vittime nel Queensland

28 gennaio 2013

Australia – Il passaggio del ciclone Oswald, nel Queensland, ha causato 3 morti come riportano le fonti della Bbc. Le forti piogge hanno colpito nel nord est dell’Australia, qui centinaia di casa sono state allagate e la città di Bundaberg, in attesa della più grave inondazione della sua storia, ha già emesso ordini di evacuazione in diverse zone. A Brisbane, la capitale dello stato, sono a rischio circa 5.000 tra case e terreni. Il primo ministro australiano Julia Gillard, parlando da Gipsland – dove ha visitato le popolazioni afflitte dai recenti incendi – , ha detto che l’intero paese in questo momento “é messo alla prova dalla natura”. “Ma siamo una nazione forte ed intelligente e insieme ce la faremo”, ha aggiunto la premier.


IL terrorismo islamico dimora anche da noi

Per batterlo abbiamo un’arma efficace: i mussulmani europei.
La guerra contro lo Stato islamico va combattuta con due metodi diversi. Il primo è militare. Sarà necessario  riconquistare tutti i territori iracheni occupati dagli islamisti, senza più indugiare sulla possibilità che l’operazione possa giovare al regime siriano di Assad, perché  il tempo che si è perso discettando su questa eventualità, è il frutto della miopia in politica estera della presidenza Obama. I tempi ormai sono maturi, gli Stati uniti e l’Europa non possono immaginare di combattere per procura, delegando ai Curdi e agli Iracheni il compito di cacciare l’ Isis dalle loro terre. Occorre dimostrare al mondo mussulmano che il progetto del Califfato, non solo è un’esecrabile manifestazione …

La vignetta

vignetta
  • Progetto Italia Video