Il ciclone Oswald provoca 3 vittime nel Queensland

28 gennaio 2013

Australia – Il passaggio del ciclone Oswald, nel Queensland, ha causato 3 morti come riportano le fonti della Bbc. Le forti piogge hanno colpito nel nord est dell’Australia, qui centinaia di casa sono state allagate e la città di Bundaberg, in attesa della più grave inondazione della sua storia, ha già emesso ordini di evacuazione in diverse zone. A Brisbane, la capitale dello stato, sono a rischio circa 5.000 tra case e terreni. Il primo ministro australiano Julia Gillard, parlando da Gipsland – dove ha visitato le popolazioni afflitte dai recenti incendi – , ha detto che l’intero paese in questo momento “é messo alla prova dalla natura”. “Ma siamo una nazione forte ed intelligente e insieme ce la faremo”, ha aggiunto la premier.


Una giornata di terrore globale

La necessità di un patto.

Ci si sente tutti impauriti, ma bisogna costruire una risposta che non sia la solita reazione retorica o la sottovalutazione dell’allarme. Lo sfascio degli Stati usciti dal colonialismo, il terrorismo e le ondate migratorie, sono fenomeni tra loro legati a doppio filo, che impongono una risposta ferma e globale. Non si può voltare lo sguardo dall’altra parte e sostenere che gli iracheni, i siriani o i tunisini devono combattere l’Isis da soli. I tempi sono ormai giunti al termine ed occorre aiutare tutti coloro che combattono l ‘holding del terrore. Occorre costruire un’alleanza internazionale che sia in grado di riprendersi il controllo dei territori del Califfato, perché l’Isis è solo uno dei tanti volti che il …

La vignetta

vignetta
  • Contoinuando a navigare su questo sito, accetti l'uso dei cookies. Maggiori informazioni

    The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

    Chiudi