nnnIl Cad in Piemonte scende in campo in aiuto degli imprenditori – Progetto Italia News nnnnn

Il Cad in Piemonte scende in campo in aiuto degli imprenditori

Il dr. Taverna apre lo sportello Cad a Torino e  attiva la legge 3/2012

Nel corso dell’inaugurazione interviene il dr. Taverna: ‘Il disagio economico, umano e sociale dato dal sovraindebitamento ha generato povertà per centinaia di migliaia di persone, con l’insorgere di disagi psicologici, psichici, rotture di nuclei famigliari e conflittualità fra coniugi e partner e tra genitori e figli, fino a giungere sovente a trovarsi a vivere nella condizione estrema di ‘senza dimora’, barboni ‘loro malgrado’ e anche a suicidi tentati o purtroppo agiti da chi non individua nessuna possibilità di uscita dal tunnel di disperazione nel quale il sovraindebitamento lo ha spinto.

La diffusione del sovraindebitamento e il disagio umano dei sovraindebitati sono stati recepiti dal legislatore con la L.3/2012, diretta sia alla persona fisica, sia agli imprenditori non fallibili

La legge consente al debitore di concordare con i creditori una procedura di soluzione della crisi con l’ausilio di un organismo di composizione della crisi medesima o di un professionista nominato dal giudice: il debitore potrà cancellare i propri debiti attraverso l’accordo di composizione della crisi, il piano del consumatore, la liquidazione del suo patrimonio.

La L. 3/2012 rappresenta una svolta per migliorare le condizioni di vita dei sovraindebitati in quanto consente anche di effettuare interventi di assistenza psicologica e di sostengo umano e solidale per le persone che si trovano in questa condizione, affinché possano recuperare il benessere psicofisico e per evitare che la loro sofferenza non degeneri fino alle estreme conseguenze del suicidio tentato od agito.

Inoltre, predisporre ed utilizzare mezzi efficaci di intervento concreto, caratterizzato dalla possibilità effettiva di dare ai soggetti sovraindebitati soluzioni di composizione della propria crisi, significherebbe dare loro nuova dignità e prospettive di tornare alla propria attività, permettendogli così anche di contribuire positivamente ed attivamente alla vita del territorio nel quale vivono e operano.

Conclude il Presidente Salsano: ‘Il dr Taverna ha creato uno staff invidiabile. Il Cad a Torino è destinato a crescere e la legge 3 è uno strumento efficace per sviluppare il Cad in Piemonte’.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
nn